Crespelle di castagne con ricotta e funghi

Crespelle di castagne con ricotta e funghi

Alzi la mano chi non ha mai assaggiato una crêpes. Morbide cialde di pasta, fatte con latte, uova, e farina, farcite di ogni bontà. Quando si dice crêpes si pensa subito alla Francia, ma pare che la paternità di questa squisitezza non sia dei cugini d’oltralpe quanto tutta italiana (e quando mai!). Da noi si chiamano crespelle, ma poco importa dal momento che si tratta della stessa cosa. Da questo impasto nascono piatti sia dolci che salati. Quello che vi presento oggi è una versione rivisitata delle classiche crespelle salate, perché al loro impasto base ho aggiunto una parte di farina di castagne. Non avendo mai fatto le crespelle, mi sono affidata ad una ricetta più che collaudata, quella della food blogger Germana Busca, alias MammaGy! Seguendo le sue istruzioni è venuto fuori un gustoso primo piatto, dal sapore davvero particolare.

 

 

Pensando alla farina di castagne probabilmente viene subito in mente la ricetta di un dolce, come quella della ciambella alle castagne, noci e cioccolato che vi avevo proposto tempo fa. E, invece, questo particolare tipo di farina può essere anche impiegato per realizzare tanti piatti salati, dalla pasta fresca fatta in casa alle crespelle. Questa ricetta è nata un pò per caso, complice un sacchetto di farina di castagne già aperto e dalla mia solita voglia di sperimentare sempre qualcosa di nuovo. Il risultato è stata una ricetta assai semplice che è un tripudio di sapori: il retrogusto dolciastro della farina di castagne si sposa a meraviglia con quello più delicato del condimento di besciamella e quello intenso del ripieno ai funghi e ricotta. A completare il piatto anche una nota più croccante: una bella spolverata di granella di nocciole di Giffoni IGP.

 

 

Le crespelle di farina di castagne ripiene di ricotta e funghi sono un piatto unico molto sostanzioso, che può essere un’ ottima alternativa rispetto ai soliti primi a base di pasta e riso. Un piatto saporito ottimo per tutte le occasioni conviviali, dal pranzo della domenica a quello di Natale. Anzi, trovo che sia proprio l’ideale da portare in tavola durante le feste di Natale e Capodanno, soprattutto perché è uno di quei piatti “comodi” che può essere facilmente preparato in anticipo, per poi essere cotto in forno all’ultimo momento.

 

 

La pastella delle crespelle si prepara davvero in pochissimo tempo, quanto al ripieno spazio alla vostra fantasia, perché queste crespelle di farina di castagne oltre che buonissime sono anche molto versatili. Io ho optato per il più classico degli abbinamenti rustici, con i funghi, per un piatto dal mood autunnale, ma la vostra scelta può benissimo ricadere su altre, e altrettanto gustose, farciture, come prosciutto cotto e fontina, radicchio e asiago, oppure gorgonzola e noci. Le potete servire poi in tanti modi diversi: avvolte su se stesse come i cannelloni, chiuse a fagottini o a caramelle, oppure piegate a mezzelune. Provatele e rimarrete sorpresi dal loro gusto unico e irresistibile.

 

 

Stampa
Crespelle di castagne ai funghi
Preparazione
50 min
Cottura
15 min
Tempo totale
1 h 5 min
 

Un delizioso piatto unico, perfetto per il pranzo della domenica ma anche per il menu di Natale

Piatto: Primi piatti
Porzioni: 4 persone
Autore: Enrica
Ingredienti
  • 100 gr farina 00
  • 150 gr farina di castagne
  • 2 uova
  • 300-350 ml latte
  • 10 ml olio evo
  • 1 cucchiaino sale
  • q.b. burro
Per il ripieno:
  • 300 gr di funghi champignon o misti
  • 250 gr ricotta romana
  • 1 spicchio aglio
  • 1 confezione besciamella
  • 80 gr parmigiano grattugiato
  • q.b. prezzemolo tritato
  • q.b nocciole tritate
  • q.b. sale
  • q.b. olio evo
Procedimento
  1. Preparate le crespelle: sgusciate le uova in una ciotola capiente, aggiungere il sale e unire a filo il latte e l’olio, sbattendo il composto con una frusta. Unire poco per volta la farina di castagne setacciata assieme alla farina di frumento, continuando a mescolare e facendo attenzione a non formare grumi. Sbattete energicamente fino a che il composto non sarà bello liscio.


  2. Fate riposare la pastella in frigo per una mezz’ora almeno. Una volta trascorso il tempo di riposo, scaldate a fuoco basso una padella antiaderente ed ungetela con un pezzettino di burro. Prelevate un mestolo scarso di impasto e versatelo al centro della padella, distribuitelo uniformemente per tutta la superficie ruotando la padella su se stessa molto velocemente: deve risultare uno strato molto sottile.

     

  3. Già dopo un minuto, dovreste iniziare notare una leggera doratura della crespella, e quando i bordi tenderanno a staccarsi arricciandosi leggermente, è arrivato il momento di girarla: fate scivolare delicatamente una paletta oltre il centro della crespella e giratela con un colpo deciso. Cuocete un altro paio di minuti. Ripetete l’operazione fino ad esaurimento del composto. Impilate le vostre crespelle su di un piatto. Un consiglio: non demoralizzatevi se la prima crespella non vi riuscirà alla perfezione, è normale! Non perdetevi d’animo e ritentate.

      

  4. Dedichiamoci ora al ripieno delle crespelle. Pulite e lavate accuratamente i funghi champignon. Affettateli e cuoceteli per qualche minuto in una padella antiaderente con l’olio e uno spicchio di aglio in camicia. Regolare di sale e pepe, e cospargeteli con prezzemolo tritato. Una volta cotti, tritare finemente i funghi nel mixer assieme alla ricotta.

     

  5. Disponete al centro di ogni crespella un cucchiaio di funghi e ricotta e una spolverata di parmigiano grattugiato. Richiudetele a metà e poi ancora a metà in modo da formare un triangolo di pasta e disponetele in una pirofila, mettendo un po’ di besciamella e del parmigiano tra una crespella e l’altra. Spolverate la superficie delle crespelle con abbondante formaggio grattugiato, qualche cucchiaio di besciamella, un filo d’olio e una spolverata di granella di nocciole.


  6. Fate cuocere in forno caldo a 180°C per circa 10-15 minuti finché la superficie delle crespelle non sarà ben dorata.


Note
  • Se avete una crepiera usatela pure, altrimenti va benissimo una padella antiaderente con bordo basso di circa 18-20 cm di diametro.

  • Il latte si può sostituire con la bevanda vegetale alla soia. Altrimenti potete diminuire la quantità del latte sostituendola con la stessa parte di acqua: questo rende la crespella più morbida e sottile.

  • Per la versione gluten free di questo piatto vi basterà sostituire la farina 00 con altra farina di castagne, che è già naturalmente priva di glutine.

  • Per le crespelle dolci omettere del tutto il sale. Potete arricchire la pastella con del Gran Marnier o del cacao amaro in polvere. Quanto al ripieno: sono ottime con della confettura ai frutti di bosco o con la mia crema spalmabile di castagne e cioccolato. Non dimenticate una generosa spolverata di zucchero a velo!

  • Le crespelle di farina di castagne si conservano in frigorifero, coperte da pellicola alimentare, per circa 2 giorni.

 

Sommario
Recipe Name
Crespelle di castagne salate con ricotta e funghi
Pubblicato su
Preparazione
Cottura
Tempo totale


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *