Falafel con salsa tahin | Sapori dal mondo

Falafel con salsa tahin | Sapori dal mondo

Siete in vena di varcare le frontiere rimanendo comodamente seduti a tavola? E allora non vi resta che provare i miei falafel con salsa tahin. I falafel sono delle polpettine a base di legumi, solitamente ceci o fave, molto speziate e generalmente fritte, molto diffuse nella tradizione culinaria del Medio Oriente. I Falafel sono il tipico street food mediorientale, molto popolare in Palestina, Siria, Giordania, Israele ed Egitto, dove si trovano praticamente ovunque, nei ristoranti quanto nelle bancarelle di strada.   
 

 
L’ideale è gustarli appena fatti, bollenti e fragranti. Accompagnati con abbondante hummus e verdure  (in genere pomodori e cetrioli), racchiusi all’interno di un soffice pane pita. Un piatto delizioso tutto vegetariano, perfetto  come secondo ma anche come sfizioso finger food per un aperitivo tra amici. I falafel di ceci sono molto veloci da preparare e veramente gustosi, se amate i sapori speziati tipicamente mediorientali. Dopo un paio di esperimenti miseramente falliti, credo di aver trovato la ricetta “perfetta” dei falafel di ceci che arriva dritta da Labna, un food blog italiano ma con un occhio alle tradizioni della cucina ebraica e mediorientale. 
 

 
Per questa preparazione è fondamentale l’utilizzo dei ceci secchi, messi a bagno almeno 12 ore in modo che possano ammorbidirsi ed essere facilmente frullati insieme agli altri ingredienti. A differenza della ricetta di Labna però ho preferito di utilizzare il coriandolo fresco al posto del prezzemolo, così come vuole la tradizione. Una scelta voluta per dare ai falafel un sapore ancora più intenso e vicino a quello originale.  Anziché l’hummus, ho scelto di accompagnare i miei falafel con della salsa thain, una salsa molto fresca realizzata con yogurt, succo di limone e tahina, la crema a base di olio e semi di sesamo di cui vi avevo già parlato nel post sull’hummus
 

 

Stampa
Falafel con Salsa Tahin
Preparazione
15 min
Cottura
25 min
Tempo totale
40 min
 
Piatto: Secondi piatti
Cucina: Mediorientale
Porzioni: 4 persone
Autore: Enrica
Ingredienti
  • 250 gr ceci secchi (550 gr circa dopo l'ammollo)
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio aglio
  • 1/2 cucchiaino cumino in polvere
  • 1 limone , succo
  • 50 gr coriandolo fresco o prezzemolo
  • 1/4 cucchiaino lievito salato
  • 1 cucchiaio pangrattato (facoltativo)
  • q.b. olio di oliva
  • q.b. sale e pepe
Per la salsa tahin
  • 300 gr yogurt greco
  • 50 gr tahina
  • 2 cucchiai succo di limone
  • q.b. sale e pepe
Procedimento
  1. Mettere i ceci secchi a bagno in acqua fredda con una punta di bicarbonato, per almeno 12 ore in modo che si ammorbidiscano.


  2. Sbucciare aglio e cipolla e tritarli in un mixer. Scaldare in una casseruola 1 cucchiaino di olio, aggiungere il trito di aglio e cipolla con il cucchiaino di cumino, e cuocere a fuoco medio fino a che non saranno dorati.


  3. Trascorso il tempo di ammollo, scolare, asciugare e togliere le bucce ai ceci; trasferiteli in un frullatore e cominciate a tritare un po’ per volta fino ad ottenere un impasto granuloso (non deve avere la consistenza cremosa dell’hummus, per intenderci). Aggiungere anche il coriandolo e continuare a tritare.


  4. Trasferite il composto in una ciotola grande e unire il succo di limone, il trito di aglio, cipolla e cumino, sale, un pizzico di peperoncino e la punta di un cucchiaino di lievito, e mescolare bene. Se l’impasto vi sembra troppo umido, e solo in questo caso, aggiungere il pangrattato, altrimenti omettete questo passaggio.


  5. Lasciare riposare il composto in frigorifero, coperto con pellicola a contatto, per almeno un’ora.

     

  6. Formare con le mani delle polpettine di media grandezza e friggerle nell’olio bollente, girandole delicatamente, per circa 5 minuti. Quando i falafel appaiono ben dorati esternamente, di un colore brunastro, sono pronti. Scolateli su carta assorbente e serviteli caldi.


  7. Per la cottura in forno: preriscaldate a 200°C. Mettete i falafel su una teglia rivestita di carta forno con un filo di olio e cuocere per circa 25 minuti.


  8. Accompagnate i vostri falafel con delle salse tipo hummus, babaganouch, tzatziki o della salsa tahin. Per la salsa tahin: mescolare bene insieme yogurt, tahina e succo di limone. Aggiustare di sale e pepe, coprire e mettere a riposare in frigorifero.


Note
  • Il lievito è del tutto facoltativo, ma serve a rendere i falafel più leggeri e digeribili. Anche il cumino si può omettere, se non riuscite a procurarvelo.
  • Se non trovate il coriandolo potete utilizzare tranquillamente il prezzemolo.

  • I falafel crudi si conservano in frigorifero, chiusi ermeticamente in un contenitore, per 4-5 giorni. Si possono anche congelare, per circa 1 mese (a patto che abbiate utilizzato ingredienti freschi)

 

 

Sommario
recipe image
Recipe Name
Falafel di ceci con salsa tahin
Pubblicato su
Preparazione
Cottura
Tempo totale


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *