Liquore al melograno

Liquore al melograno

Tra i frutti preziosi che Madre Natura ci dona tra autunno e inverno, c’è senza dubbio la melagrana. Un super food dall’eccezionale potere antiossidante che fin dall’antichità è sempre stato considerato un simbolo di abbondanza, fortuna e fertilità, tanto che ancora oggi consumare il frutto del melograno insieme a famiglia e amici nella notte di San Silvestro è considerato di buon auspicio per il nuovo anno.  I suoi succulenti chicchi rosso rubino possono essere impiegati in cucina in diversi modi. Il succo della melagrana ha un sapore molto dolce, ideale per realizzare marmellate, salse per l’arrosto e per condire risotti e insalate.

 

 

Con il melograno si può preparare anche un buon liquore digestivo, dal gusto delicato e dal bel colore rosato. La preparazione del liquore al melograno, simpaticamente detto Melogranello, è molto semplice e non richiede speciali accorgimenti, se non forse tanta pazienza di sbucciare e sgranare bene i chicchi, evitando la pellicina bianca che potrebbe conferire un sapore amarognolo, e di aspettare il tempo necessario al suo “riposo” (circa 15 giorni più quelli della macerazione), prima di poterlo gustare, ma vi assicuro che l’attesa vale la pena.

 

 

Per la ricetta mi sono buttata sul sicuro e ho seguito quella del liquore al melograno di Fatto in casa da Benedetta, che ho trovato davvero delizioso. Un dolce fine pasto perfetto da sorseggiare in compagnia, in accompagnamento a del buon cioccolato fondente o ad una tagliata di frutta fresca e, perchè no, anche per dare una marcia in più ad una bella tazza di cioccolata calda.

 

 

Il colore di questo liquore, tendente al rosso, lo rende perfetto anche come regalo homemade da donare ad amici e parenti per Natale. Basta travasarlo in alcune bottiglie più particolari, decorare con nastrini ed etichette personalizzate…ed ecco pronto un dono originale ed economico da mettere sotto l’albero. Provate a regalarlo insieme al preparato per mandorle pralinate che vi ho fatto vedere qui, sono sicura che il pensiero verrà apprezzato da tutti! E per Capodanno usate il liquore al melograno per preparare il vostro cocktail portafortuna: vi basterà mescolarlo ad uno spumante secco molto freddo e aggiungere qualche chicco vermiglio dentro ogni calice, per un brindisi dal successo assicurato!

 

 

Stampa
Liquore al melograno
Un liquore dal color rosso rubino, da bere in occasioni speciali o da regalare agli amici a Natale
Piatto: Bevande
Porzioni: 2 bottiglie da 1/2 litro
Autore: Enrica
Ingredienti
  • 2 melagrane grandi
  • 1/2 litro alcool 95°
  • 1 limone , la scorza
  • 1 stecca cannella (facoltativo)
  • 500 ml acqua
  • 375 gr zucchero
Procedimento
  1. Tagliate le due estremità delle melagrane e poi inciderle in quattro parti, facendo attenzione a non affondare troppo il coltello all’interno. Facendo leva sulle incisioni la melagrana dovrebbe aprirsi facilmente. A questo punto sgranatele delicatamente, eliminando tutti i residui delle membrane bianche che avvolgono i chicchi.


  2. Mettere i chicchi del melograno in un barattolo di vetro grande a chiusura ermetica e versare all’interno l’alcool. Aggiungere la scorza di limone e la stecca di cannella. Chiudete il barattolo e lasciate macerare i chicchi per circa 10 giorni al riparo dalla luce, ricordandovi di agitare il barattolo una volta al giorno.


  3. Trascorso il tempo di macerazione, passiamo a preparare lo sciroppo: unire lo zucchero all’acqua in un pentolino a fuoco basso, mescolare e portare a bollore finché lo zucchero non si sia ben sciolto. Lasciate raffreddare completamente lo sciroppo prima di utilizzarlo.


  4. Aprite il barattolo, filtrarne il contenuto con un colino a maglia stretta e buttate via i chicchi. Unite il liquido alcolico allo sciroppo, mescolare bene e imbottigliate il liquore al melograno.


  5. Dopo 15 giorni di riposo e il liquore è pronto per essere gustato. Servitelo a temperatura ambiente o freddo di frigorifero, come preferite.


 

Sommario
recipe image
Recipe Name
Liquore al Melograno
Pubblicato su
Preparazione


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *